ACSEL

ACSEL

LE NOVITA’ CONTENUTE NEL DL “FISCALE ” E NELLA LEGGE DI BILANCIO 2019

Il 5 novembre l’ANAC ha depositato le (tanto attese) “Linee guida” in merito all’affidamento  dei servizi legali, che disciplinano nel dettaglio il singolo incarico  affidato ad un legale per una singola vertenza, la gestione dell’intero contenzioso per un determinato periodo e i vari tipi di consulenza legale.

L’atto di regolazione dell’ANAC è  finalizzato a fornire  agli Enti tutte le direttive  per l’esatta

individuazione delle tipologie di servizi legali e le loro modalità di affidamento, e  contiene per i responsabili degli Uffici legali o del Servizio contenzioso delle indicazioni cogenti  che devono essere interpretate e scrupolosamente applicate, tenendo conto anche dei recenti orientamenti della giurisprudenza amministrativa e della Corte dei conti  in materia.

Le recentissime linee guida dell’ANAC, depositate lo scorso 5 novembre, rientrano nella  continua evoluzione normativa e giurisprudenziale che  ha reso ancora più difficoltoso il compito di quanti si occupano del contenzioso degli Enti Locali, che  ha assunto una consistenza di assoluto rilievo, a cui in molti casi non fa fronte una specifica preparazione da parte dei responsabili degli Enti Locali, la maggior parte dei quali non dispone neanche di un adeguato ufficio contenzioso.
Per tali ragioni, è possibile incorrere in errori che possono causare gravi conseguenze non solo per gli Enti  ma anche per i funzionari.

Il corso si prefigge di trattare gli argomenti che riguardano più frequentemente l’attività degli uffici che si occupano del contenzioso ed ha la finalità di fornire gli strumenti necessari per la sua gestione efficace ed adeguata, esaminando tutte le più importanti fattispecie della delicata materia anche sulla base dalla recente giurisprudenza della Corte dei Conti, del Consiglio di Stato, della Corte di Cassazione e  dei Tribunali Amministrativi  Regionali.                                                          Saranno specificatamente analizzati, oltre al conferimento degli incarichi ai legali, alcuni settori del contenzioso fra i quali le disposizioni sulla mediazione tributaria, la costituzione e la corretta gestione del fondo rischi, il patrocinio legale dei dipendenti ed il rimborso delle spese legali agli amministratori, argomenti questi ultimi che danno spesso adito a numerosi problemi e sui quali vi è cospicua giurisprudenza non sempre univoca.

Con un taglio preminentemente pratico verranno esaminate le problematiche inerenti la gestione del contenzioso amministrativo, esaminando schemi di determinazioni in merito all’affidamento dell’incarico ai legali esterni e regolamenti (sugli incarichi esterni, sulla mediazione, sulla mediazione tributaria, sulla negoziazione assistita, sul rimborso delle spese legali agli amministratori), analizzando anche le varie fattispecie di responsabilità in cui possono incorrere amministratori e funzionari nel caso di una inadeguata o intempestiva tutela degli interessi dell’Ente.

PROGRAMMA

LA DIFESA DELL’ENTE: IL CONFERIMENTO DELL’INCARICO ALL’ESTERNO

  1. Il conferimento dell’incarico ai legali esterni
  2. Le linee guida n. 12 dell’ANAC “ affidamento dei servizi legali”
  3. Gli incarichi di patrocinio legale conferiti in relazione ad una specifica lite
  4. L’ affidamento della gestione del contenzioso in modo continuativo o periodico
  5. La consulenza legale in preparazione di uno specifico procedimento giudiziario, arbitrale o di conciliazione
  6. Le consulenze non collegate ad una specifica lite
  7. Gli orientamenti della Corte dei conti e della Giurisprudenza amministrativa in merito al conferimento di incarico ai legali ed alla nomina dei domiciliatari
  8. L’impegno della spesa e la liquidazione delle spettanze al legale
  9. La determinazione di incarico – esame di uno schema tipo
  10. La liquidazione delle spettanze ai legali nel caso di impegno spesa insufficiente in fase di incarico effettuato negli anni precedenti
  11. Il regolamento per l’affidamento degli incarichi professionali – esame di uno schema tipo
  12. Responsabilità per il conferimento di incarichi in maniera illegittima
  13. Legittimazione attiva dei consiglieri comunali
  14. Presupposti e limiti dell’impugnazione delle deliberazioni consiliari da parte dei consiglieri – violazione delle norme procedurali

 IL PATROCINIO LEGALE DEGLI AMMINISTRATORI E DEI DIPENDENTI DEGLI ENTI LOCALI

  1. Ipotesi nelle quali può essere concesso il patrocinio legale ai dipendenti
  2. Il “comune gradimento” nella scelta del legale fra Ente e dipendente
  3. Il rimborso nel caso di giudizio contabile
  4. Il rimborso delle spese legali agli amministratori – presupposti, modalità e limiti
  5. Il concetto di “ invarianza finanziaria”
  6. Gli orientamenti della Corte dei Conti
  7. La Giurisprudenza della Corte di cassazione
  8. Gli orientamenti della Giustizia amministrativa
  9. Esame di uno schema tipo di regolamento per la disciplina del rimborso delle spese legali agli amministratori
  10. Le responsabilità in caso di illegittimo rimborso

 IL RICONOSCIMENTO DEI DEBITI FUORI BILANCIO SCATURENTI   DA SENTENZA ESECUTIVA

  1. Procedura
  2. Competenza sull’adozione dell’atto di riconoscimento
  3. Le diverse posizioni della Corte dei conti in merito all’organo che deve procedere al riconoscimento
  4. Responsabilità
  5. Ambiti del controllo da parte dell’Organo di revisione
  6. Il pagamento degli oneri accessori alla sentenza

IL FONDO RISCHI

  1. Adempimenti inerenti la costituzione del fondo rischi
  2. Modalità inerenti la costituzione del fondo rischi
  3. Le conseguenze nell’ipotesi di errata determinazione del fondo
  4. Le competenze dell’Ufficio contenzioso in merito al fondo rischi
  5. Le recentissime indicazioni fornite dalla Corte dei Conti
  6. L’obbligo di accantonamento di somme nel fondo rischi contenzioso in presenza di significative probabilità di soccombenza o di sentenza non definitiva e non esecutiva

LA NEGOZIAZIONE ASSISTITA

  1. Le materie nelle quali è obbligatoria
  2. Le materie escluse
  3. La procedura – esame di uno schema tipo di regolamento per la disciplina della negoziazione assistita
  4. Le conseguenze della mancata adesione

 LA MEDIAZIONE

  1. Le ipotesi di mediazione obbligatoria riguardanti fattispecie di competenza degli Enti Locali
  2. Esame di uno schema tipo di regolamento per la disciplina delle mediazione
  3.  Lo svolgimento del procedimento di mediazione

IL CONTENZIOSO TRIBUTARIO

  1. Il contenzioso inerente i tributi degli Enti locali
  2. La rappresentanza in giudizio dell’Ente
  3. Il reclamo e la mediazione come strumenti deflattivi del contenzioso sui tributi locali
  4. La mediazione:
  • procedura
  • conclusione
  • perfezionamento
  • la limitazione della responsabilità amministrativo- contabile nel caso di mediazione
  • Ipotesi di regolamento per la mediazione tributaria

 LA TRANSAZIONE

  1. Gli elementi indispensabili per ricorrere alla transazione
  2. Le competenze in merito all’adozione di transazioni
  3. Le transazioni di competenza del Consiglio Comunale
  4. Ambiti del controllo da parte dell’Organo di revisione
  5. Gli orientamenti della Corte dei conti
  6. Le responsabilità in caso di illegittima transazione

 LA LITE TEMERARIA

  1. La lite temeraria
  2. La responsabilità per lite temeraria

          IL DIRITTO DI ACCESSO

  1. L’accesso ai pareri legali
  2.  L’accesso agli atti degli Amministratori pubblici, con particolare riferimento ai consiglieri comunali
  3.  L’accesso alle denunzie penali ed agli atti di Polizia Locale
  4. Il diritto di accesso nei procedimenti disciplinari
  5. I segreti tecnici e commerciali nell’ambito degli appalti

Docente: Avv. Sergio TROVATO – Consulente di amministrazioni pubbliche, Consulente di Italia Oggi, ex collaboratore de Il Sole 24 Ore

 

NOTE ORGANIZZATIVE

Modalità d’iscrizione 

L’iscrizione può essere effettuata on-line tramite il sito dell’Associazione  www.acselweb.it : sulla home page in basso cliccare sull’Iniziativa, nella nuova finestra scorrere verso il basso ed inserire i dati nelle apposite caselle.

 

Quote di partecipazione

Ente associato

ogni ente associato, in regola con il pagamento delle quote, partecipa gratuitamente senza limite di posti, previa iscrizione;

 

Ente non associato

la quota è di € 150,00 per partecipante; in caso di più partecipanti dello stesso ente la quota è di € 120,00 dal 2* partecipante in poi;

– la quota di partecipazione deve essere pagata tramite bonifico sul c/cp n. 30681340 intestato a: ACSEL Associazione per la Cooperazione e lo Sviluppo degli Enti Locali, Via degli Scialoja, n.3 – 00196 ROMA codice IBAN: IT 77 Z 07601 03200 000030681340; oppure in contanti il giorno del Seminario.

Sulla causale del versamento devono essere indicati cognome e nome del partecipante, ente di appartenenza, luogo e data dell’evento.

 

Per le iscrizioni sarà data la precedenza al personale degli enti associati; l’iscrizione dei “non associati” potrà quindi essere accettata solo previa verifica della disponibilità di posti.

 

La quota di partecipazione comprende il materiale didattico e

l’attestato di partecipazione

 

Sede del corso:  V Comunità Montana Montepiano Reatino – Sala Consiliare, Via Manzoni, 10 – Rieti RI

 

 

Orari del corso: 09:00 – 14:00

Responsabile Scientifico: Carlo Alberto Pagliarulo

Tutor del corso: Michela Colombo tel. 06. 83085334 – 349.8334856  – segreteria@acselweb.it

Per iscriversi:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio