ACSEL

ACSEL

La contabilità degli EE.LL. nel rapporto tra il Servizio Finanziario e gli altri Servizi: Aspetti normativi e regolamentari

Dopo la riforma che ha interessato l’ordinamento contabile, i responsabili dei servizi non finanziari esercitano un ruolo la cui importanza è stata ulteriormente accentuata. Viene, anzi, da dire che la gestione contabile può essere assai difficoltosa e condurre a risultanze di bilancio anche poco attendibili, se non c’è una partecipazione di tali soggetti attiva e consapevole: si pensi a strumenti quali il fondo pluriennale vincolato, il riaccertamento dei residui, oppure alla valutazione del grado di esigibilità di determinate entrate e a tutti quegli aspetti in cui la definizione del corretto trattamento contabile richiede necessariamente l’acquisizione o il presidio costante di informazioni tecnico gestionali detenute dai diversi uffici dell’ente. E’ molto importante delineare ruoli, competenze e responsabilità, sfruttando gli spazi di autonomia concessi dal Tuel e dai principi contabili, ma andando anche oltre, definendo un quadro il più possibile organico delle attribuzioni di tali soggetti.

I responsabili dei servizi sono chiamati, innanzitutto, a partecipare alla definizione degli obiettivi strategici, operativi ed esecutivi dell’ente e delle relative previsioni di entrata e di spesa. Successivamente hanno il compito di verificare la sussistenza giuridica nel mantenimento di accertamenti e impegni nel bilancio.

 PROGRAMMA

Saluti e apertura lavori :

Piero Pozzana: Vicesindaco e Assessore al Bilancio

Carlo Alberto Pagliarulo: Presidente ACSEL

 

 

  1. Inquadramento normativo delle responsabilita’
  2. Lgs 267/2000
  3. Lgs 165/2001
  4. Lgs 118/2011 e principi contabili allegati
  5. Lgs 50/2016
  6. Regolamento di contabilita’
  7. La partecipazione al percorso di definizione degli strumenti di programmazione attraverso l’apposizione dei pareri di regolarità tecnica sul Dup e sul Peg;
  8. Il ruolo dei responsabili dei servizi con riferimento alle variazioni agli strumenti di programmazione, in particolare:
  9. variazioni contabili di Peg;
  10. variazioni al bilancio di previsione finanziario previste dall’articolo 175, c. 5 quater del Tuel;
  11. processo con il quale i responsabili dei servizi possono formulare proposte di variazione agli obiettivi ed alle dotazioni assegnati nel Peg, in presenza di variazioni significative nel contesto di riferimento.
  12. Competenze dei responsabili dei servizi in materia di accertamento e di riscossione delle entrate esigibili afferenti il servizio gestito;
  13. Competenze dei responsabili dei servizi in materia di impegno e liquidazione delle spese esigibili afferenti il servizio gestito;
  14. Funzione segnaletica dei responsabili dei servizi in merito a fatti gestionali che potrebbero pregiudicare, in prospettiva, gli equilibri di bilancio, in particolare:
  15. Collaborazione con il responsabile finanziario nel percorso di costruzione delle previsioni di bilancio, rispondendo direttamente dell’attendibilità, chiarezza e rigorosità tecnica delle informazioni rese disponibili;
  16. Segnalazione tempestiva, e comunque in occasione delle verifiche di salvaguardia degli equilibri di bilancio e della variazione di assestamento generale, di situazioni di mancato e/o minore accertamento di entrate che possano compromettere, anche potenzialmente, la salvaguardia degli equilibri di bilancio.
  17. Ruolo da attribuire ai responsabili dei servizi nella fase di riaccertamento dei residui e a rendicontazione del bilancio;
  18. Responsabilità amministrativa e contabile dei responsabili dei servizi;
  19. Il controllo di gestione sui procedimenti di spesa e di entrata;
  20. L’importanza del gioco di squadra rispetto allo scollegamento tra uffici.
  21. Conclusioni e dibattito

Docente: Antonio Lavorato – Responsabile del servizio economico – finanziario e dell’area tributi Comune di Vicovaro

NOTE ORGANIZZATIVE

Modalità d’iscrizione 

L’iscrizione può essere effettuata on-line tramite il sito  dell’Associazione  www.acselweb.it : sulla home page in basso cliccare sull’Iniziativa, nella nuova finestra  scorrere verso il basso ed inserire i dati nelle apposite caselle.

Quote di partecipazione

Ente associato

ogni ente associato, in regola con il pagamento delle quote, partecipa gratuitamente senza limite di posti, previa iscrizione;

 

Ente non associato

la quota è di € 150,00 per partecipante; in caso di più partecipanti dello stesso ente la quota è di € 120,00 dal 2* partecipante in poi;

– la quota di partecipazione deve essere pagata tramite bonifico almeno cinque giorni prima dell’evento sul c/cp n. 30681340 intestato a: ACSEL Associazione per la Cooperazione e lo Sviluppo degli Enti Locali, Via degli Scialoja, n.3 – 00196 ROMA codice IBAN: IT 77 Z 07601 03200 000030681340; oppure in contanti il giorno del Seminario.

Sulla causale del versamento devono essere indicati cognome e nome del partecipante, ente di appartenenza, luogo e data dell’evento.

Per le iscrizioni sarà data la precedenza al personale degli enti associati; l’iscrizione dei “non associati” potrà quindi essere accettata solo previa verifica della disponibilità di posti.

 

La quota di partecipazione comprende il materiale didattico e

l’attestato di partecipazione

 

Sede del corso:Palazzo Sforza Cesarini  – Genzano di Roma

 

 

Orari del corso: 09.00 – 14.00

Responsabile Scientifico: Carlo Alberto Pagliarulo

Tutor del corso: Michela Colombo tel. 06. 83085334 – 349.8334856

e-mail segreteria@acselweb.it

Per iscriversi:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio